Tuta Feeling Matter

Corso

Moda

Anno accademico

2020/2021
Docenti: Lottozero
Teachers: Lottozero

“ - utilizza «tuta la stoffa», aderendo al principio di economia in termini di materiali;

- è «tuta d’un pezzo», con cuciture minime ed è un esempio di praticità in termini di lavorazione;

- veste «tuta la persona» ed è estremamente facile da indossare, favorendo un’economia nei tempi d’uso;

- in poche settimane, «tuta la gente» indosserà la tuta, che offre il massimo comfort a chi la indossa, consentendo una completa libertà di movimento”

(Thayat, 1920)

La tuta fu inventata da Thayat negli anni Venti del 1900. Caratterizzata da tagli rettilinei e realizzata in tela grezza di cotone e canapa in tinta unita, è un capo altamente innovativo per il tempo, che vuole stravolgere non solo i canoni dell’abbigliamento – in quanto capo senza tempo, utilitaristico, realizzabile a livello domestico, uniformante, adatto a tutte le occasioni e i ceti sociali - ma anche il modo di vivere la vita quotidiana.

Partendo da queste considerazioni e riflettendo sui concetti di uniformità-individualità, agli studenti è stato chiesto di progettare una tuta-divisa di Made/Feeling Matter, che li identifichi come gruppo e allo stesso tempo faccia emergere tratti individuali della loro personalità.